Il 25 gennaio la Chiesa ricorda la conversione di San Paolo, un episodio della storia della religione cattolica tanto famoso da essere divenuto proverbiale, infatti oggi è rimasta in uso l’espressione “folgorato sulla via di Damasco”.
Colgo l’occasione per ricordare questo episodio che ha tanto ispirato artisti di tutti i tempi.  


Lorenzo Veneziano – La conversione di San Paolo – Musei statali di Berlino. – Wikipedia, pubblico dominio

Saulo era uno dei più agguerriti avversari della religione cristiana appena sorta. Egli perseguitava i seguaci di Cristo in modo assiduo ed il viaggio che aveva intrapreso per Damasco aveva appunto lo scopo di smascherare e imprigionare gli adepti della nuova fede.
Proprio mentre si stava recando in questa città fu avvolto da una luce ed udì una voce che gli disse: 
Saulo, Saulo, perché i perseguiti!”.

La voce era quella di Gesù che si domandava il perché di tanto accanimento.
Saulo cadde da cavallo e quando si rialzò ed aprì gli occhi si rese conto di essere diventato cieco. La voce gli intimò di proseguire verso la città. 
Così fece: si recò a Damasco dove rimase per tre giorni. Allora il Signore andò in sogno ad Anania, un cristiano che viveva in città, e gli disse di andare da Saulo e di guarirlo dalla sua cecità.
Anania conoscendo l’ostilità di quell’uomo per i cristiani chiese a Gesù perché avrebbe dovuto salvarlo ed egli gli rispose

Va, perché io ho scelto quest’uomo. Egli sarà utile per farmi conoscere agli stranieri, ai re e ai figli di Israele. Io stesso gli mostrerò quanto dovrà soffrire per me.”

Anania così obbedì al suo Dio e si recò da Saulo, impose le mani sui suoi occhi ed egli recuperò la vista. Riprese le forse e fu battezzato alla religione di Gesù con il nome di Paolo.

Stralcio testo tratto dalla pagina: cattolici-del-mondo.blogspot sulla quale vi suggerisco di continuare la lettura…

Vediamo come alcuni pittori hanno raffigurato questo evento

(cliccare sulle immagini per ingrandirle)

Bartolomé Esteban Murillo – La conversione di San Paolo – Museo del Prado – Wikipedia, pubblico dominio

Simon Johannes van Douw – La caduta di Saul. – Wikipedia, pubblico dominio

Conversione di Paolo prima di Damasco. Scuola olandese, XVII secolo – Wikipedia, pubblico dominio

La conversione di San Paolo, olio su tavola, scuola del nord Italia, XVI secolo – Wikipedia, pubblico dominio

Beato Angelico – Miniatura con la conversione di San Paolo – Wikipedia, pubblico dominio

Domenico Morelli – Conversione di san Paolo – Wikipedia, pubblico dominio

Michelangelo – Conversione di Paolo – Cappella Paolina, Palazzi Pontifici, Vaticano – Wikipedia, pubblico dominio

Bottega di Michael Willmann – Conversione di Paolo – Kozłówka Palace – Wikipedia, pubblico dominio

Bertholet Flemalle, conversione di San Paolo sulla strada per Damasco (Cattedrale di San Paolo, Liegi, Belgio) – Wikipedia, pubblico dominio

Affresco (Conversione di Paolo) del coro della chiesa di Saint-Paul a Lione – Wikipedia, pubblico dominio

San Paolo, smalto su rame di Jean Laudin (1616-1688), Limoges, collezione del museo municipale di Châlons in Champagne. – Wikipedia, pubblico dominio

Pietro da Cortona – Anania restituisce la vista a San Paolo – Wikipedia, pubblico dominio