Gutta cavat lapidem (La goccia scava la pietra)

Gelo di mellone

Gelu di muluni è un dolce estivo, palermitano, ubriacante nei suoi profumi che sanno d’Oriente.
Nella tradizione culturale siciliana, la sua preparazione più nota è quella fatta per la ritualità del festino di Santa Rosalia, a Palermo. In molte altre località dell’isola perde il suo carattere “religioso” e si trasforma in dolce tipico del ferragosto.
Frutto tropicale, fu importato dall’Africa e dall’Asia e venne considerato, all’inizio della sua diffusione, cibo plebeo per poi nobilitarsi nelle mense dei ricchi.
In Sicilia la coltivazlone dei meloni è molto diffusa: famosissimi sono i “mulùna” di Messina, di Paceco, di Trapani e di Ustica.

.

INGREDIENTI
Per 4 persone:

  •  1 melone rosso di circa 5 chili

  •  100 gr di zucchero per ogni litro di succo

  •  80 gr di amido per ogni litro di succo

  •  50 gr di capello d’angelo

  •  20 gr di cioccolato fondente

  •  Fiore di gelsomino

gelo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fate fondere il fiore di gelsomino e tagliate a pezzi il melone.
Dopo aver tolto la buccia ed i semi, passatelo al setaccio o in un passa pomodoro e versate il succo ottenuto in una casseruola, aggiungendo l’amido, lo zucchero e l’infuso di gelsomino.
Mettete la casseruola sul fuoco e fate restringere il tutto, cuocendo a fuoco molto basso e mescolando sempre.
Non appena sarà leggermente addensato, versatelo in stampini dalla forma voluta, oppure dentro le coppette di plastica per alimenti.
Lasciate raffreddare per un’ora circa. A questo punto avrete ottenuto il gelo, al quale aggiungerete il capello d’angelo ed il cioccolato fondente tagliato a pezzetti.
Guarnite il tutto con altro fiore di gelsomino appena cotto.
Servite a tavola.

Similar posts