panorami_vari_209

Poche parole hanno un significato vago e variabile come “paesaggio”. È infatti un termine ben noto a tutti e largamente usato nel linguaggio corrente; il senso che gli viene attribuito può però essere completamente differente con il cambiare del contesto del discorso e del punto di vista da cui viene affrontato, nonché della sensibilità e degli interessi specifici di chi osserva o prende in considerazione il paesaggio stesso.

panorami_vari_218

Così, consultando differenti vocabolari della lingua italiana, possiamo trovare come primo significato sia “panorama, veduta, più o meno ampia, di un luogo, specialmente campestre, montano o marino“, sia il più ampio “complesso di tutte le fattezze sensibili di una località“, sia l’ancora più esaustivo “particolare fisionomia di una regione determinata dalle sue caratteristiche fisiche, antropiche, biologiche, etniche“..

panorami_vari_173
Il paesaggio è democratico, appartiene cioè a tutti gli individui che in esso vivono e si riconoscono e chiunque lo alteri, lo modifichi o lo distrugga sottrae un bene non rinnovabile alla collettività ed una memoria materiale e spirituale che è l’identità di ciascuno di noi.

testo stralciato da: territorio.regione.emilia-romagna

Il fascino del paesaggio
Tag: