Gutta cavat lapidem (La goccia scava la pietra)

“Il più bello dei mari” Nazim Hikmet Ran

Nâzım Hikmet-Ran (1901 – 1963) è stato un poeta, drammaturgo e scrittore turco naturalizzato polacco. Definito “comunista romantico” o “rivoluzionario romantico”, è considerato uno dei più importanti poeti turchi dell’epoca moderna.
Ho scelto, per questa pagina, la poesia “Il più bello dei mari” perchè questa composizione sembra donare una spinta positiva… e perchè la percepisco come un inno alla speranza di vivere l’amore in una sorta di mistica eternità piena di “cose” che l’animo si accinge a raggiungere.

.

Il più bello dei mari

.

Il più bello dei mari
è quello che non navigammo.
Il più bello dei nostri figli
non è ancora cresciuto.
I più belli dei nostri giorni
non li abbiamo ancora vissuti.
E quello
che vorrei dirti di più bello
non te l’ho ancora detto.

Nazim Hikmet Ran

 

Similar posts
  • La Sicilia islamica
    Dal 622 dopo Cristo, anno in cui Maometto, con pochi seguaci, si trasferì dalla Mecca a Yathrib, iniziò la formidabile e repentina espansione islamica che, nel giro di poche decine di anni, generò la formazione di uno dei più estesi imperi che la storia umana abbia mai conosciuto, che, nel massimo della sua espansione, comprese […]

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *