Gutta cavat lapidem (La goccia scava la pietra)

La Pedra Pintada

Pedra_pintadaLa Pedra Pintada (pietra dipinta) è una formazione rocciosa, alta più di 35 metri, che si trova nella riserva indiana di San Marcos, nello stato di Roraima, Brasile, a circa 140 km dalla capitale dello stato, Boa Vista. 

Sulla facciata principale si notano quattro grotte scavate nella pietra, quasi alla sommità si apre una galleria divenuta ormai inaccessibile, mentre sotto il macigno esiste un passaggio che conduceva probabilmente ad una costruzione sotterranea.

Anche questa galleria è agibile solo per 30 metri: alla fine è completamente franata.

Pedra_pintada_03All’interno della pietra vi è una grotta in cui sono stati trovati pitture rupestri, pezzi di ceramica, asce, collana di perle, fra altri manufatti. 
Fuori, le pitture rupestri sono di colore bianco rosato. Si stima che questi risalgono a circa 11200 anni fa. Secondo una tradizione indigena, è la pietra tombale di un gigante biondo, re di un popolo vissuto in tempi remotissimi.

Sulla pietra sono dipinti migliaia di segni e di lettere che ricordano la scrittura dell’antico Egitto, la semitica, e l’ebraica. 

Pedra_pintada_galleriaVi sono inoltre cavalli, carri e ruote, tutti riprodotti di profilo secondo la tecnica degli Egizi.

Il prof. Homet, che dedicò la sua vita alla ricerca delle vestigia dei giganti e di una loro precisa collocazione nel tempo, tentò di penetrare il segreto della Pedra Pintada conducendovi accurate ricerche. 
Scoprì che tra i detriti che occupavano le quattro grotte molte erano le ossa umane, e ciò gli fece pensare che le caverne fossero state usate come primordiali “tombe comuni”.

.

fonte: tanogaboblog.it

Similar posts