Gutta cavat lapidem (La goccia scava la pietra)

LA SCACCIA, un piatto tipico di Ragusa

La scaccia è un piatto tipico del ragusano. Il nome deriva chiaramente dall’italiano schiacciata, per la sua forma appiattita. E’ quasi sempre rettangolare, distinguendosi in questo modo dalle “impanate” che sono sempre rotonde.
Il ripieno è molto variabile, in base alla stagione e al luogo. In genere, però, sono prevalenti le verdure e i latticini. La chiusura è generalmente “a portafoglio“, con il ripieno sistemato su metà sfoglia e l’altra metà da copertura.
Numerose le varietà siciliane: a Catania ci sono le schiacciate di maiale, di broccoli, di sparacelli e quella con tuma e acciughe; a Vittoria c’è la “scaccia di pitrusino” e ad Acate quella con la ricotta.

.

scac

.

INGREDIENTI
Per 4 persone:

  • 1 Kg di farina di semola
  • 50 gr di lievito di birra
  • 1/2 bicchiere d’acqua tiepida
  • 1 cucchiaino di bicarbonato
  • olio e sale q.b.

Ingredienti per il ripieno:

  • 1 kg di pomodori
  • 2 cipolle
  • 100gr di caciocavallo grattuggiato
  • peperoncino
  • sale q.b.
  • olio d’oliva extravergine.

In acqua tiepida con un pizzico di sale sciogliete il lievito di birra e unitelo alla farina che avrete versato su una larga base di marmo.
Impastate con le mani aggiungendo poca acqua, in modo che la pasta risulti abbastanza dura ed assuma la forma di un panetto.
Dopo averla infarinata ed avvolta in una salvietta lasciatela lievitare per circa un’ora. Aggiungete a questo punto, il bicarbonato e qualche cucchiaio d’olio e riprendete ad impastare fino al completo assorbimento.
Spianate la pasta col mattarello a foglie rotonde e sottili. Passate quindi al condimento che potrà essere preparato a vostro piacimento.
Quello che segue è di pomodoro, cipolla, peperoncino e caciocavallo: soffriggete in una padella con poco olio la cipolla tagliata a fette sottili ed il pomodoro spellato e privo dei semi. Disponete il soffritto, aggiungendo il caciocavallo, il peperoncino tritato ed un pizzico di sale, sulle foglie di pasta ed avvolgete le scacce su loro stesse come lo strudel.
Saldate i bordi e spennellate d’olio. Infornate a forno caldissimo e lasciate cuocere per circa 1/2 ora. Servite calde.

Similar posts
  • Pasta con le sarde
    Sarde, sardine, acciughe, fanno parte della grande famiglia del “pesce azzurro”. E’ così detto perchè questa specie migratoria viene pescata in quantità quando si avvicina alle acque costiere, azzurre e luccicanti. Consumate fresche o salate o ancora, ridotte a una salsa salata ottenuta dalla loro decomposizione, le sarde erano fortemente apprezzate nell’epoca classica. Il loro […]

    1 commento

    1. 21/10/2017    

      Festa ra’ Scaccia 2017

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.