I quattro satelliti medicei di Giove. Dall’alto: Io, Europa, Ganimede e Callisto.

Sono comunemente definiti satelliti medicei (o galileiani) i quattro satelliti maggiori di Giove, scoperti da Galileo Galilei e Simon Marius e chiaramente visibili dalla Terra anche tramite piccoli telescopi. Si tratta di Io, Europa, Ganimede e Callisto; Ganimede, in particolare, è così luminoso che se non si trovasse vicino a Giove sarebbe visibile anche ad occhio nudo, di notte, nel cielo terrestre.
La prima osservazione di questi satelliti da parte di Galileo risale al 7 gennaio 1610.

.

Dopo numerosi giorni di osservazioni, Galileo concluse che i quattro corpi erano in orbita attorno al pianeta; la scoperta fu un solido argomento a favore della teoria eliocentrica di Niccolò Copernico, perché mostrava che non tutti gli oggetti del sistema solare orbitavano attorno alla Terra.
(tratto da Wikipedia)

.

Io – La luna vulcanica di Giove

 

Europa – Luna ghiacciata di Giove

 

Ganimede  – La luna più grande di Giove (e del sistema solare)

Callisto – La luna pesantemente craterizzata di Giove

 

Realizzato utilizzando: Celestia, Screen2Gif e GIMP
Basato su: gif di sistema solare di @spaceplasma
Fonti del profilo: http://solarsystem.nasa.gov/planets,http://nssdc.gsfc.nasa.gov/planetary/factsheet/joviansatfact .html
FONTE: space-facts.com/