Gutta cavat lapidem (La goccia scava la pietra)

Legnago e la pagina di storia “sotterrata”. » fortezza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *