Gutta cavat lapidem (La goccia scava la pietra)

L’Halloween di Angela Campanella

MISS HALLOWEEN
filastrocca popolare

All’elezione di Miss Orrore
Era presente tutta la popolazione.
Ma al momento della premiazione
Scoppiò una vera rivoluzione.

La Strega dell’Est che era giunta in finale
Per aver trasformato un giudice in maiale
Di perdere non ne voleva sapere
E si mise a pensare a che poteva fare.

E alla fine di dubbi e tormenti
A tutte le Miss fece cadere i denti
Con una magia perfettamente castata
In mostro trasformò persino una fata.

Dal canto suo la zucca gigante
– di portamento non troppo elegante –
Sulle candidate cominciò a sputare
Una poltiglia gialla che le fece sporcare.

E non contenta dell’operazione
Su tutte vomitò la sua colazione.
Così che le Miss già senza denti
Si trovarono sporche e puzzolenti.

Fu, poi, la volta della vampiressa
Pallida in volto e con le occhiaie rosse.
Che dal naso di ognuna fece colare
Sangue a fiotti per ore e ore.

I giudici, quindi, non sapendo che fare
Decisero insieme per chi votare
E il premio finale, corona e scettro,
fu consegnato a un vero rospetto.

fonte: http://angelacampanella.altervista.org/1252_halloween/1252.htm

 

Cliccare sulle immagini per ingrandire

Similar posts
  • Siamo al Capodanno Celtico, buon Hall...
    Una leggenda ci tramanda come gli spiriti erranti di chi è morto durante l’anno tornino indietro la notte del 31 ottobre in cerca di un corpo da possedere per l’anno successivo. Siamo al Capodanno Celtico che si celebra a partire dal tramonto del sole, tra il 30 ottobre e il 1° novembre. Questo era il momento più solenne […]