Gutta cavat lapidem (La goccia scava la pietra)

Luoghi misteriosi – Lontano Oriente

sudest asiatico3Todai-ji. Nara, Giappone 
Ai piedi di un gruppo di montagne fu costruito uno dei più interessanti recinti buddhisti del mondo. Situato a sudest di Köbe, l’edificio centrale (Daibutsen-Den) contiene la più grande statua in bronzo del Buddha che esista sulla Terra. Alta 16 m e pesante 560 tonnellate, fu consacrata all’imperatore Shomu nel 752 d.C. Durante la fase di anarchia iniziata nel 1180 il tempio fu incendiato e la testa del Buddha fusa. 
Perché il popolo credeva che la statua sarebbe un giorno diventata viva?

Borobudur, Giava, Indonesia 
In cima a una collina ricoperta di cenere vulcanica sorge un complesso di templi dedicati al Buddha. Situato 48 km a nordovest di Jakarta, il sito è il capolavoro architettonico dell’Indonesia. Eretto dalla dinastia Shailenda nell’VIII secolo d.C., l’edificio presenta nove livelli. Ai piani superiori vi sono 72 stupa a forma di campana, contenenti immagini del Buddha. Le gallerie inferiori contengono più di 1300 pannelli di sculture in rilievo raffiguranti riferimenti simbolici alla vita del Buddha. 
Il numero 72 ha forse qualche significato astronomico? Il palazzo aveva una struttura legata a moduli matematici e religiosi?

Pagan. Birmania 
Lungo l’ampio fiume Irrawaddy. nel tratto in cui attraversa la fitta giungla, sorgono le rovine di un’interessante città. Situata a sud ovest di Mandalay, conteneva una volta più di 800 templi, di cui il più decorato e imponente era l’Ananda, iniziato a metà dell’XI secolo d.C. Sul luogo furono rinvenute centinaia di statue del Buddha, fra cui quattro, in oro, alte circa 9 m. La città fu distrutta da Kubla Khan nel 1287 d.C. 
Perché la località era diventata una città santa? Qual era il significato simbolico delle sculture del Buddha?

Anuradhapura. Sri Lanka 
In una zona poco fitta della foresta si trova l’antica capitale dello Sri Lanka. Situata a sudovest di Trincomalee e 11 km a est di Mihintale, questa magnifica città fu concepita da re Dutthagamani nel I secolo a.C. Sul luogo, nel 450 d.C., furono eretti nove colossali edifici pubblici e alcuni santuari a pianta circolare. Sculture e dipinti ornavano i palazzi. Uno di essi, che a quanto si dice conteneva 900 stanze, aveva mobili in argento e manufatti in oro tempestato di gemme. 
Per quali contrasti religiosi i Tamil indù invasero ripetutamente la capitale? Gli stupa erano costruiti seguendo l’orientamento astronomico?

Sanchi. Madhya Pradesh, India 
Alla sommità di una tranquilla collina che sovrasta i boschi circostanti sorgono le rovine di una tomba monumentale (‘Grande stupa’), 48 km a nordest di Bhopal. Si dice che il re Asoka avesse distribuito i resti mortali del Buddha tra 84 000 stupa indiani, e questo luogo è uno degli otto da lui costruiti nella regione nel III secolo a.C. Presenta quattro ingressi rivestiti da squisite incisioni che narrano un gran numero di storie. Lostupa fu saccheggiato nel XIX secolo; in seguito vennero tuttavia recuperati i resti di due discepoli del Buddha, custoditi in altri due stupa di Sanchi. 
Perché nel I secolo a.C. al ‘Grande stupa’ furono aggiunti quattro torana (portali)? Qual era il fondamento della incarnazione buddhista illustrato nei bassorilievi del monumento?

Bhuvanesvar, Orissa, India 
Lungo la costa paludosa di Orissa, circa 20 km a sud del delta del Mahanadi. sorge una delle meraviglie dell’India, nota come ‘città dei templi’. Si dice che nella zona furono costruiti un centinaio di santuari, benché ne siano oggi rimasti solo 30, affiancati da 500 tombe. Innalzati fra il VII e il XV secolo, il più famoso (Lingaraja) fu edificato verso il 1.000 e dedicato a Siva. Benché spogli all’interno, i templi sono coperti esternamente di sculture molto decorative. 
Perché tali sculture illustrano temi erotici? Perché la zona è chiamata ‘Foresta dell’Essere perfetto’?

Grotte di Ajanta, Maharashtra, India 
Il fiume Waghora si snoda attraverso una gola, superando delle grotte scavate dall’uomo nel fianco della roccia. Situate 113 km a nordest di Aurangabad, contengono 4 santuari e 25 monasteri. Sono rinomate per le loro pitture rupestri che illustrano la vita del Buddha. Le prime comunità buddhiste si insediarono nella regione a partire dal I secolo a.C. fino al VII secolo d.C. 
Gran parte dei dipinti raffigura le passate incarnazioni del Buddha ed episodi della sua ultima testimonianza. Perché fu scelta una zona così appartata per costruirvi quel complesso monumentale?

Malekula, Nuove Ebridi, Melanesia 
A metà strada fra l’Australia e Samoa si trova l’arcipelago delle Nuove Ebridi. Malekula occupa circa 2020 km quadrati di superficie ed è circondata al largo da molte piccole isole, tutte vulcaniche ed esposte ai terremoti. La località archeologica più antica risale al 350 d.C. ed è situata nell’isola di Efate. Gli indigeni di Malekula diedero vita a una cultura dell’Età della Pietra caratterizzata da elementi megalitici, fra cui altari, monoliti e dolmen. 
Quale fu l’origine di questa civiltà? Perché i loro antenati praticavano il cannibalismo?

Nan Matol. Isole Caroline, Micronesia 
Le Isole Caroline, situate a est delle Marshall, divennero dopo la seconda Guerra Mondiale un territorio statunitense soggetto ad amministrazione fiduciaria. Nell’isola di Ponapé, a sudest, sorgono le rovine di un’antica città, Nan Matol. Consiste in 90 isole artificiali murate – una specie di Venezia divisa da bassi canali e abitata, varie centinaia di anni fa. da un migliaio di persone. Gli edifici sono costruiti con ‘ceppi’ di basalto cristallino, aventi forma geometrica e larghi circa 4 m. 
Chi furono i primi abitanti? Perché le divinità venerate erano statue con testa a forma di uovo?

 

_______________

vedi anche:

Similar posts