Gutta cavat lapidem (La goccia scava la pietra)

Marino Moretti – Il fungo

Marino Moretti (Cesenatico, 18 luglio 1885 – 6 luglio 1979) è stato uno scrittore, poeta e romanziere italiano. 
Moretti è tipicamente associato al crepuscolarismo. Il termine compare infatti per la prima volta proprio in una recensione a Poesie scritte con il lapis. La poesia di Moretti nonostante un’attività lunghissima, che ha sfiorato i settanta anni, non ha subito grandi modificazioni.
Tipico rappresentante di un modo di vedere la vita nelle sue semplici cose senza tempo, ripiegandosi su sé stesso e lasciandosi andare, Moretti, forse più dei suoi compagni crepuscolari, sente lo sfaldarsi del personaggio e la debolezza dell’uomo nei confronti del tempo, che procede inesorabile, cui non cessa di ribellarsi.
La sua è una poesia che nasce dal contrasto fra le cose e i sentimenti, fra il mondo esterno e il mondo interno. (da Wikipedia)

.

Marino Moretti – Il fungo

.

Il cielo ride un suo riso turchino,
benchè senta l’inverno ormai vicino;
il bosco scherza con le foglie gialle,
benchè l’inverno senta già alle spalle;
ciancia il ruscel col rispecchiato cielo
benchè senta nell’onda il primo gelo
e sorto è appiè d’un pioppo ossuto e lungo
un fiore strano, un fiore a ombrello: un fungo.

.

 

tratto da: tanogaboblog.it

Similar posts
  • Flora (ris. 1920×1080)
    Oggi vi propongo una serie di immagini inerenti la flora (ris. 1920×1080); immagini che potete usare gratuitamente come sfondi del desktop, come schermata di blocco oppure per la schermata start. Per flora si intende il complesso delle specie tassonomiche vegetali, spontanee o coltivate, presenti in natura, in un determinato ambiente biologico o in una determinata regione. Per gli appassionati […]

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *