Gutta cavat lapidem (La goccia scava la pietra)

Nel bosco: una poesia di Lina Schwarz

Lina Schwarz, nata a Verona 1876, è stata una donna la cui intelligenza e lo straordinario amore per gli uomini la portarono ad occuparsi attivamente di problemi sociali. Frattanto amava scrivere delle poesie divenute famose e che hanno accompagnato generazioni di bambini in ogni momento della loro vita. Queste sue delicate composizioni hanno raggiunto un notevole numero di lettori   diventando dei piccoli classici a volte citati come di origine popolare.

baita

Lina Schwarz – Nel bosco

Nel bosco ogni vecchio gigante,
sia abete, sia quercia, sia pino,
ha intorno, ai suoi piedi, un giardino
di piccole piante.
Son muschi, son felci, son fiori
e fragole rosse e lichene,
cui l’albero antico vuol bene,
suoi teneri amori.
E mentre le fronde superbe
protende più in su verso i cieli,
ci pensa a quegli umili steli
nell’ombra tra l’erbe.

Similar posts
  • Sulla via del Calvario Sulla via del Calvario . Quando impervi sentieri mi impediscono il cammino, e mi fanno indietreggiare. Quando gli strali pungenti dell’incomprensione umana trapassano il mio cuore. Quando il peso della croce si fa insostenibile, e cado, soltanto allora sono sicura di seguirti, mio Signore. . Caterina Siclari   Poesia tratta da: poesieracconti.it   [...]
  • Perchè in autunno le foglie cambiano ... Arriva l’autunno e, si sa, le foglie si tingono di giallo, rosso e arancione. Ma cos’è che regola questo fenomeno? A spiegarcelo ancora una volta (se le lezioni di scuola fossero ormai un ricordo lontano) oggi è Mark Fischetti in un video su Scientific American, che comincia ricordando come la principale responsabile del cambio di colore delle foglie è [...]
  • Il tulipano, un fiore che rappresenta... Tulipa è il nome di un genere delle Liliaceae originario della Turchia e suo simbolo nazionale floreale, e che noi conosciamo con il nome di tulipani. Il Tulipa fu portato per la prima volta in Europa nel 1554 dal fiammingo Ogier Ghislain de Busbecq, ambasciatore di re Ferdinando I alla corte di Solimano il Magnifico, che ne [...]
  • Il mite agnello In questo post desidero inserire la figura che fa da contraltare all’immagine dell’aquila: l’agnello Per la sua innocenza, semplicità e pazienza l’agnello è divenuto immagine dell’uomo pio. Simbolo di rinnovamento, nei riti antichi, si prestava particolarmente come animale sacrificale. Nella Bibbia l’agnello è entrato nella simbologia del rapporto con Dio, per la docilità e la debolezza [...]
  • Un esempio di libertà Come primo “lavoro” posto l’immagine di un volatile che gode della libertà del cielo e che simboleggia potere, libertà, comprensione e interesse spirituale. Ad esso è affidato il compito di fare da tramite tra il Creatore e gli esseri umani, confinati nella realtà terrena. Anche per questo motivo incarna la paura che ci coglie di [...]