Gutta cavat lapidem (La goccia scava la pietra)

Parigi, l’alluvione del 1910

Nel 1910 Parigi affrontò la più grande alluvione della sua storia. Le piogge cadute per tutto il mese, ebbero il loro culmine tra il 17 e il 20 gennaio 1910 e riguardarono, principalmente, gli affluenti della Senna. Ma, per gli scienziati della Belle Epoque, la Senna era al sicuro!…

Le attività di trasporto paralizzate, le cantine e i piano terra allagati, strade franate, elettricità e gas tagliati, più di 200 000 parigini direttamente danneggiati dimostrano la miopia del governo che è costata molto alla città.
Ironicamente, l’evento si è verificato quando la città era impegnata in grandi progetti, tra cui quella della metropolitana e della depurazione comunale. 

Pochi mesi prima del disastro, nessuno immaginava gli abitanti dei quartieri ricchi dell’Occidente di Parigi, andare in barca, entrare attraverso la finestra nel loro appartamento … 
Anche se la capitale ebbe una sola vittima, si contarono un certo numero di annegati nella periferia parigina, e più di 30.000 case furono attaccate dalle acque della Senna, mentre 150.000 persone videro le loro abitazioni gravemente danneggiate.

.

(cliccare sulle immagini per ingrandirle)

NB Le immagini di queste pagine sono tratte dal web e sono state pubblicate credendo di non violare alcun diritto, se così non fosse vi preghiamo di informarci immediatamente per la cancellazione del materiale protetto da copyright.
Similar posts
  • Palermo – Alluvione del 21-23 febbrai...
    Tra il 20 e il 24 febbraio del 1931 si riversarono sulla città 618 mm di pioggia, di cui 395 in 50 ore di pioggia ininterrotta tra il 21 e il 23 febbraio. La conformazione di Palermo, una conca posta alla base di alte montagne, facilitò l’aumento del livello dell’acqua, che variava nei diversi punti […]

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *