Gutta cavat lapidem (La goccia scava la pietra)

Pasta con le vongole in bianco

Un primo piatto che ha veramente sapore e profumo di mare.
Le vongole, insieme alle cozze ed ai ricci, sono oggi i pochi esemplari della fauna marina conosciuti dai più. La depauperazione dei nostri litorali e l’inquinamento, stanno facendo scomparire altri frutti, quali la porpora (muccuni), la ciocchiola di mare (conche) il “piè d’asino”, la conchiglia del pellegrino (pettini), il cuore edule (cuòcciola cutugnina), l’uovo di mare (minni di vacca) e, tante altre delizie per il palato dei buongustai.
Il piatto è diffusissimo in tutto il Mediterraneo ed ha oggi una valenza internazionale. I siciliani ne sono ghiottissimi.

 

INGREDIENTI
Per 6 persone:

  • 500 gr di spaghetti o linguine
  • 1 kg.di vongole veraci
  • 2 spicchi d’aglio
  • peperoncino piccante tritato
  • olio d’oliva extravergine
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • 1 mazzetto di prezzemolo.

 

Mettete una padella su fuoco moderato con olio e fatevi soffriggere due spicchi d’aglio. Tuffaevi le vongole, che avevate precedentemente ben lavate e scolate, attendete che si aprano, quindi irrorate con il vino che farete evaporare.
Nel frattempo mettete una pentola sul fuoco con abbondante acqua, portate ad ebollizione, salate e calatevi gli spaghetti o le linguine.
Quando saranno al dente, scolateli e versateli nella padella con le vongole. Mescolate per un minuto e spolverate con prezzemolo e peperoncino tritati.

.

.

Similar posts