Polemos, nella mitologia greca, era il demone della guerra, e  probabilmente della guerra civile, padre di Alalà, personificazione del grido di battaglia.
Faceva parte del gruppo di entità guerresche che infestavano i campi di battaglia, tra le quali, oltre alla figlia Alala, c’erano il dio della guerra Ares, le Makhai, gli Hysminai, le Androctasie, EnioEris e le Chere

Kerostasia (o psicostasia) – la pesa delle Keres (qui intese come i destini della morte o i Fati) di Zeus per decidere le sorti della battaglia tra Achille e Memnone, come descritto da Eschilo. Schizzo da Lekythos, Capua conservato al British Museum – Wikipedia, pubblico dominio

Secondo alcuni studiosi, Polemos non sarebbe un’entità a sé stante, ma si tratterebbe di uno degli epiteti di Ares.

Da polemos deriva la parola italiana “polemica“.

Stralcio testo tratto da Wikipedia reso disponibile con licenza CC BY-SA 4.0 DEED

.