Gutta cavat lapidem (La goccia scava la pietra)

Proserpina ed il clima mitologico

Oggi si parla sempre più spesso dei cambiamenti climatici e della sparizione delle stagioni intermedie quali autunno e primavera. Sarà una constatazione dei fatti, ma non è un allontanarsi dalla nostra Sicilia perchè, mitologicamente parlando, così era stato disposto dall’ALTO!
Entrano così in ballo Cerere, Proserpina, Plutone e Giove.
Cerere, madre di Proserpina, era la dea che insegnò agli uomini l’arte del coltivare la terra. La figlia, di leggiadra bellezza, amava lo sbocciare dei fiori e si trastullava tra i campi. Purtroppo Plutone, il dio degli inferi, sbucando dal lago di Pergusa vide questa gaia bellezza, se ne innamorò e la rapì.

Elios, il dio Sole, informò dell’accaduto Cerere, che si adirò e provocò sul mondo siccità, carestie e pestilenze. Giove voleva porre rimedio facendo tornare Proserpina sulla terra ma ella non volle tornare, perchè aveva provato il dolce sapore del melograno, simbolo d’amore, donatole da Plutone.
Giove, impietosito dal dolore della sorella Cerere, stabilì allora che Proserpina abitasse per otto mesi, da gennaio ad agosto, sulla terra assieme alla madre e per quattro mesi da settembre a dicembre, sotto terra col marito Plutone.

In questo modo, implicitamente, Giove aveva deciso che le stagioni fossero solo due.

Vano è, dunque, il frenetico accapigliarsi degli odierni studiosi che cercano la spiegazione scientifica al mutare delle stagioni e non prendono in considerazione che la dolcezza del “melograno” è spesso incostante e che Proserpina torna sulla terra con lieve diversità di tempi…..
Non inorridite, voi dalla mente “scientifica” che non avete ancora scoperto il motore primo del mondo e dell’universo intero. Noi lo conosciamo già, il suo nome è AMORE.

.

Confortiamoci ricordando Dante Alighieri:

“A l’alta fantasia qui mancò possa;
ma già volgeva il mio disio e ‘l velle,
sì come rota ch’igualmente è mossa,
l’amor che move il sole e l’altre stelle.”
[Divina Commedia – Paradiso – Canto XXXII]

.

fonte: tanogaboblog.it

.

vedi anche: Persefone

,

Similar posts