Gutta cavat lapidem (La goccia scava la pietra)

Sorbetto di pesche bianche

Anche i gelati sono di derivazione araba. Il più antico sorbetto pare che sia quello fatto di gelsomino (scurzunera).
In realtà ve ne sono tanti altri, ricavati dal caffè bianco, dall’anguria, dalla cannella, dalle mandorle e perfino dai fichi secchi.
Anche il sorbetto alla pesca è uno dei dolci più antichi: basti pensare che furono proprio gli Arabi ad introdurre in Sicilia il frutto della pesca. Preparare sharbat, in arabo sorbetto, divenne così una tradizione che la storia e la cultura gastronomica hanno consolidato. Il più rinomato, però, rimane il sorbetto al limone o all’arancia già pubblicato.

.

.

INGREDIENTI
per 6 persone:

  • 1 chilo di pesche bianche
  • succo di due limoniPer lo sciroppo di base:
  • 400 grammi di zucchero
  • 4 decilitri d’acqua.

.

Versate l’acqua e lo zucchero in un pentolino di media grandezza e ponetelo su fiamma bassa.
Mescolate di tanto in tanto fin quando lo zucchero non si sarà sciolto. Alzate la fiamma, portate a bollizione e lasciate bollire per 2 o 3 minuti. Togliete dal fuoco e lasciate raffreddare. Coprite lo sciroppo.
Pelate, togliete il nocciolo e affettate le pesche bianche mature. Passatele al setaccio, amalgamatele con lo sciroppo e con il succo di limone e fate raffreddare bene. Versate quindi il composto in una gelatiera.

Similar posts
  • La cucina siciliana – Premessa
    La cucina siciliana è intimamente collegata sia alle vicende storiche e culturali della Sicilia, sia alla vita religiosa e spirituale dell’isola. Si tratta infatti di una cultura gastronomica composita e multiforme, che mostra testimonianze e contributi di tutte le culture che si sono insediate in Sicilia negli ultimi due millenni. E’ possibile infatti riscontrare segni […]

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.