Gutta cavat lapidem (La goccia scava la pietra)

Sulla via del Calvario

Sulla via del Calvario

.

Quando impervi sentieri
mi impediscono
il cammino,
e mi fanno indietreggiare.
Quando gli strali pungenti
dell’incomprensione umana
trapassano
il mio cuore.
Quando il peso della croce
si fa insostenibile,
e cado,
soltanto allora
sono sicura di seguirti,
mio Signore.

.

Caterina Siclari

 

Poesia tratta da: poesieracconti.it

 

Similar posts
  • La Sicilia islamica
    Dal 622 dopo Cristo, anno in cui Maometto, con pochi seguaci, si trasferì dalla Mecca a Yathrib, iniziò la formidabile e repentina espansione islamica che, nel giro di poche decine di anni, generò la formazione di uno dei più estesi imperi che la storia umana abbia mai conosciuto, che, nel massimo della sua espansione, comprese […]

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *