Gutta cavat lapidem (La goccia scava la pietra)
16 novembre, Santa Margherita di Scozia

16 novembre, Santa Margherita di Scozia

Margherita di Scozia, vetrata nella cappella di Santa Margherita presso il castello di Edimburgo – Wikipedia, foto di Kjetil Bjørnsrud licenza CC BY 2.5  

Margherita nacque in Ungheria intorno al 1046. Sua madre, Agata, discendeva dal santo re magiaro Stefano. Quando aveva nove anni suo padre Edoardo, re inglese in esilio, poté tornare sul trono; ma presto dovette fuggire ancora, questa volta in Scozia. 
E qui Margherita a 24 anni fu data in sposa al re di Scozia Malcom III, da cui ebbe otto figli. 

Margherita si adoperò molto per il bene del suo regno e della Chiesa, unendo alla preghiera e ai digiuni la generosità verso i poveri e offrendo, così, un fulgido esempio di ottima moglie, madre e regina. Malcom III era, tra l’altro, in parte dipendente dalla moglie in quanto illetterato, a differenza di lei e si racconta che il re baciava i libri di preghiera che Margherita leggeva con devozione. 

Caritatevole verso i poveri, gli orfani, i malati, li assisteva personalmente e invitava Malcom III a fare altrettanto.

Già gravemente ammalata ricevette la notizia dell’uccisione del marito e del figlio maggiore nella battaglia di Alnwick: disse di offrire questa sofferenza come riparazione dei propri peccati. Morì a Edimburgo il 16 novembre 1093.

Fu proclamata santa dalla Chiesa cattolica e fu la madre di due santi: Santa Matilde di Scozia e di Sant’Edmondo di Scozia.

 .

Stralcio testo tratto dalla pagina: santiebeati.it sulla quale vi suggerisco di continuare la lettura…