Gutta cavat lapidem (La goccia scava la pietra)
Categoria: <span>Poesia</span>

Categoria: Poesia

Polifemo, il più famoso dei Ciclopi

Polifemo era un pastore e viveva del prodotto del suo gregge di pecore e capre selvatiche. Abitava in una caverna, conosceva l’uso del fuoco, ma preferiva divorare la carne cruda. Prima di essere accecato Polifemo ebbe un’avventura amorosa con la ninfa Galatea. (vedi La leggenda di Aci e Galatea) Quando l’indovino Tèlemo gli predisse che avrebbe …

Dante perde la paternità: la lingua italiana è nata in Sicilia

Stralcio testo tratto da articolo di Noemi Ghetti pubblicato in teletermini.it Il ritrovamento di alcune poesie della scuola siciliana in una biblioteca lombarda da parte del ricercatore Giuseppe Mascherpa riporta in primo piano il dibattito sulle reali origini della lingua italiana. Il tema è riproposto da Cesare Segre in un articolo …

10 agosto, la pioggia delle Perseidi (Le lacrime di San Lorenzo)

Le Perseidi sono uno sciame meteorico che l’orbita terrestre attraversa durante il periodo estivo. La pioggia meteorica si manifesta dalla fine di luglio fino oltre il 20 agosto, e il picco di visibilità è concentrato attorno al 12 agosto, con una media di circa un centinaio di scie luminose osservabili ad …

Polifemu – Una poesia di Giovanni Meli (1740 – 1815) 

. Mi piace qui riportare una poesia su Polifemo scritta in siciliano da Giovanni Meli (*) (testo poesia tratto da: https://www.mimmorapisarda.it/Ulisse%20Aci.HTM) Polifemu era un omu grossu ammàtula                         Polifemo era un uomo grosso invano chi cu la testa tuccava li nuvuli,                                    che con la testa toccava le nuvole. ed era amanti …