Skip to main content

Bianco mangiare

Già a partire dal quattordicesimo secolo sono presenti nel vocabolario franco-italiano forme linguistiche che preludono al nostro “biancu manciari“. La presenza di latte (di mandorla in origine, poi ovino e bovino), di amido, zucchero e riso è costante nel tempo, anche se le componenti andranno via via arrichendosi di vaniglia, cannella, buccia di limoni, cioccolato […]

Mustazzoli di Erice

Con il termine “Mustazzola”, si hanno in Sicilia specialità del tutto diverse da località a località, nella maggior parte dei casi sono dei biscotti. Ma da dove viene il termine? Non dal latino mustum (il mosto), ma da mustace, una specie di alloro: i nostri progenitori infatti preparavano il “mustaceum”, una focaccia per “nozze”, un […]

Torrone (cubbàita)

Non c’è festa popolare in Sicilia dove mancano i “turrunari”. Il torrone infatti è diffuso in tutta l’isola. L’origine del dolce è araba, come lo è anche la parola qubbayt, che in siciliano è diventata “cubbàita”. Originariamente era fatto con miele, mandorle e “giuggiulena”, semi di sesamo lasciati dagli arabi a Siracusa. Molte le varietà […]

Dolce di castagne e riso

Dolce di castagne e riso

Piedimonte Etneo, Petralia, Pollina: sono alcuni dei paesi siciliani nel cui territorio si distendono ancora ampi castagneti. A Petralia si celebra annualmente in Ottobre una sagra della castagna, durante la quale si consumano caldarroste, castagne bollite, pastigghi e cruzziteddi (castagne secche). Per molti secoli, la castagna ha costituito per i popoli del nord Europa, la […]