Skip to main content

Le mitiche “Colonne d’Ercole”

La leggenda vuole che per compiere una delle sue fatiche, Eracle dovesse riportare ad Euristeo le mandrie di Gerione re di Tartesso. Per trovarle attraversò l’intera Europa e giunto a Tartesso collocò due colonne antistanti, sullo stretto che segnava il confine fra l’Europa e la Libia, a memoria del suo passaggio. Una tradizione posteriore e non documentata negli autori classici aggiunge che l’eroe scrisse sulle colonne la frase Non […]

Salmoneo, il re che volle emulare gli attributi di Zeus

Salmoneo era figlio di Eolo e di Enarete, nonchè fratello di Sisito, Creteo ed Atamante. Sposò Alcidice che mettendo al mondo la figlia Tiro morì di parto. Salmoneo sposò quindi Sidero la quale si comportò crudelmente verso la figliastra e fu uccisa da Pelia figlio di Tiro. Salmoneo fu re della Tessaglia, esiliato si trasferì in Elide, dove fondò la città di Salmona, presso la sorgente dell’Enipeo. Nella tradizione […]

Feace, il progenitore del popolo dei Feaci

Figlio di Posidone e della ninfa Corcira, re dell’isola di Scheria, progenitore del popolo dei Feaci. Nella versione del mito che costituisce il secondo racconto di Conone riassunto nella Biblioteca di Fozio Feace è padre di Alcinoo e di Locro. I due fratelli litigarono e Locro partì mentre Alcinoo rimase a governare l’isola. Giunto in Italia Locro sposò Lavinia figlia del re Latino ma fu ucciso per errore da Eracle il quale in suo onore fondò la città di […]