Gutta cavat lapidem (La goccia scava la pietra)
Santa Rosalia vista attraverso alcune pitture

Santa Rosalia vista attraverso alcune pitture

La storia della copatrona di Palermo, Santa Rosalia, come quelle di tutti i santi vissuti in epoche così lontane dalla nostra, è un misto di prove e leggende, di ricostruzioni e fede.
La sua vita si muove tra Palermo e Santo Stefano Quisquina, tra palazzi principeschi e piccole grotte protette da monti, ed è la vita di una giovane che si dedica alla fede rinunciando a principi e lussi. Della sua breve esistenza si hanno poche cose certe: la grotta dove trascorre dodici anni, e quella in cui muore pochi anni dopo.

Stralcio tratto da: quisquina.com

(cliccare sulle immagini per ingrandirle)

Bartolomé Esteban Perez Murillo – Vergine con Bambino e Santa Rosalina di Palermo – Wikipedia, pubblico dominio

Andrea Vaccaro – Santa Rosalia di Palermo – Wikipedia, pubblico dominio

Gaspar de Crayer – L’incoronazione di Santa Rosalia – Wikipedia, pubblico dominio

Vincenzo La Barbera – Santa Rosalia intercede per Palermo – Wikipedia, pubblico dominio

Pietro Novelli – Pala di Santa Rosalia – Wikipedia, pubblico dominio

Pietro Novelli – Santa Rosalia in gloria. – Wikipedia, pubblico dominio

Juan Bautista de la Peña – Santa Rosalia. – Wikipedia, pubblico dominio

Theodoor Boeyermans (1620-1678) L’estasi di Santa Rosalia di Palermo – Palais des Beaux Arts de Lille – Wikipedia, pubblico dominio

Anthony van Dyck – Santa Rosalia – Wikipedia, pubblico dominio

Anthony van Dyck – Santa Rosalia intercede per la pestilenza di Palermo – Wikipedia, pubblico dominio

Anthony van Dyck – Santa Rosalia incoronata con rose da due angeli – Wikipedia, pubblico dominio

Anthony van Dyck – Incoronazione di santa Rosalia – Wikipedia, pubblico dominio

vedi anche:

.

Torna a: Religione ed arte

.