Gutta cavat lapidem (La goccia scava la pietra)

Articoli con tag versi

E’ storia…. si ripeterà?

«Prima di tutti, vennero a prendere gli zingari e fui contento perché rubacchiavano. Poi vennero a prendere gli ebrei e stetti zitto perché mi stavano antipatici. Poi vennero a prendere gli omosessuali e fui sollevato perché mi erano fastidiosi. Poi vennero a prendere i comunisti ed io non dissi niente perché non ero comunista. Un […]

…E vui durmiti ancora!

..E vui durmiti ancora! è il titolo di una poesia siciliana scritta da Giovanni Formisano nel 1910 e musicata da Gaetano Emanuel Calì.  Il Calì ebbe modo di leggere i versi del suo concittadino e la bellezza del testo lo colpì così tanto che, spinto dall’ispirazione, in una notte ne compose la musica. Tuttavia la versione musicata […]

Mare, amaramente mare…

Mare, amaramente mare…

Con alcuni versi di Khalil Gibran e di Nazim Hikmet onoriamo la maestosità del mare pur sottolineando l’amarezza che pervade i versi di questi due poeti. Corrediamo il post inserendo alcune elaborazioni grafiche che abbiamo ritenuto particolarmente attinenti ai versi pubblicati. Sabbia e spuma Per sempre me ne andrò per questi lidi, Tra la sabbia […]