Gutta cavat lapidem (La goccia scava la pietra)

Trilussa: Er pappagallo ermetico

Trilussa, pseudonimo di Carlo Alberto Salustri, è stato un poeta che ha elevato il dialetto romanesco al rango di lingua letteraria. La sua poesia continua lo stile delle “pasquinate“, gli scritti satirici anonimi della Roma del XVI secolo che simboleggiavano lo spirito di rivolta del popolo contro la corruzione e potere.
Il sarcastico Trilussa ci ha regalato tante poesie che hanno per protagonisti gli animali, ma che rappresentano le colpe e le debolezze degli uomini.
Eccone una: 

Er pappagallo ermetico

.

Un Pappagallo recitava Dante:
“Pape Satan, pape Satan aleppe…”.
Ammalappena un critico lo seppe
corse a sentillo e disse: – È impressionante!
Oggiggiorno, chi esprime er su’ pensiero
senza spiegasse bene, è un genio vero:
un genio ch’è rimasto per modestia
nascosto ner cervello d’una bestia.

.

Se vôi l’ammirazzione de l’amichi
nun faje capì mai quelo che dichi.

 

fonte

Similar posts
  • Trilussa, pseudonimo di Carlo Alberto...
    La consacrazione nazionale di Trilussa (pseudonimo di Carlo Alberto Salustri, 1871-1950) avvenne nel 1922 con la pubblicazione delle sue opere presso Mondadori. Egli aveva esordito nel 1887 a soli sedici anni scrivendo per il “Rugantino”. Nel 1889 pubblicò “Le stelle de Roma” dedicato alle belle ragazze romane. Poi collaborò con varie testate dell’epoca (“La frusta”, […]

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *