Il 29 di settembre la Chiesa commemora la festa liturgica dei tre santi Arcangeli 

Francesco Botticini – Tre Arcangeli con Tobia, Galleria degli Uffizi – Wikipedia, pubblico dominio

Il nuovo calendario ha riunito in una sola celebrazione i tre arcangeli Michele, Gabriele e Raffaele, la cui festa cadeva rispettivamente il 29 settembre, il 24 marzo e il 24 ottobre.   Dell’esistenza di questi Angeli parla esplicitamente la Sacra Scrittura, che dà loro un nome e ne determina la funzione.

  • San Michele, l’antico patrono della Sinagoga, è ora patrono della Chiesa universale; 
  • San Gabriele è l’angelo dell’Incarnazione e forse dell’agonia nel giardino degli ulivi;
  • San Raffaele è la guida dei viandanti.

Stralcio testo tratto dalla pagina: novena.it sulla quale vi suggerisco di continuare la lettura…

.

,

Filippino Lippi – Tre arcangeli e Tobiolo (1485) – Wikipedia, pubblico dominio

Confidare negli angeli come saggi custodi e amorevoli guide, e intrattenere con le creature celesti un rapporto di amichevole familiarità significa poter contare sul loro appoggio quando la nostra inadeguatezza ci fa sentire impotenti dinanzi a complesse e spinose questioni personali o alle dolorose e strazianti tragedie che si verificano nel mondo. Invocare l’assistenza angelica può miracolosamente contribuire alla soluzione dei problemi del pianeta e del nostro quotidiano, e in particolare l’intercessione di Gabriele consente alla saggezza divina di illuminare il nostro cammino quando le circostanze e gli eventi ci impongono scelte che evidenziano la nostra umana fragilità e il nostro bisogno di aiuto.

Gli Arcangeli Raffaello, Michele e Gabriele- olio su tela di Michele Tosini (Michele di Ridolfo del Ghirlandaio), Badia a Passignano – Wikipedia, pubblico dominio

Stralcio testo tratto dalla pagina: coachingandflowers.blogspot.com sulla quale vi suggerisco di continuare la lettura…