Acarnano è un personaggio della mitologia greca. Era figlio di Alcmeone e della sua seconda moglie, Calliroe, e dunque fratello di Anfotero; fu anche uno degli Epigoni.

Suo padre venne ucciso da Fegeo, fratello di Alfesibea, che fu la prima moglie di Alcmeone.
La loro madre pregò affinché diventassero adulti in un sol giorno e vendicassero la morte del loro padre. Zeus diede ascolto alle preghiere e d’incanto ebbero la maggiore età, presero le armi si recarono dal nemico, uccisero Fegeo e i suoi figli.
Nessun dio o re volle purificarli dei loro misfatti, ed essi continuarono il viaggio intrapreso.

Moneta antica dell’Acarnania, c. 300-167 aC. Testa elmata di Atena a sinistra e testa di toro con testa di uomo (Acheloo) a destra – Wikipedia – Classical Numismatic Group, Inc. http://www.cngcoins.com rilasciata con licenza CC BY-SA 2.5

I due si trasferirono poi in Epiro. Qui diedero il nome alla regione che ancora oggi porta il nome di Acarnania. 

,
Stralcio testo tratto dalla pagina: unmondoaccanto.blogfree sulla quale vi suggerisco di continuare la lettura…

.