Apollo violentò Creusa, figlia di Eretteo, concependo Ione.
Per volere di Apollo la nascita rimase segreta ed il bambino fu affidato alla Pizia, sacerdotessa del santuario di Delfi.

John Collier – La Pizia sul suo treppiede con i vapori provenienti da una fessura nel terreno sotto di lei. – Wikipedia, pubblico dominio

Cresciuto, Ione divenne una sorta di custode del santuario. Nel frattempo Creusa aveva sposato Xuto ma la loro unione era sterile ed i coniugi si recarono a Delfi ad implorare la possibilità di avere un figlio. In questa ciscortanza Creusa e Ione pervennero al riconoscimento mentre Xuto, ingannato da Apollo, adottò di buon grado il giovane convinto che fosse realmente suo figlio.
Ione è il capostipite degli Joni mentre suo fratello Acheo (figlio di Creusa e Xuto) lo è degli Achei. Poiché Xuto era fratello di Doro ed Eolo, rispettivamente progenitori dei Dori e degli Eoli, il mito riferisce alla stessa casata l’origine delle quattro principali popolazioni dell’Ellade.

La vicenda di Ione è argomento dell’omonima opera di Euripide.

.

Licenza Creative Commons Stralcio testo tratto da:sunelweb.net concesso sotto la Licenza Creative Commons Attribuzione – Condividi allo stesso modo 3.0 Unported

.

 

Condividi: