Gutta cavat lapidem (La goccia scava la pietra)

Una leggenda sulla creazione: “Come i pappagalli divennero colorati”

Tanto tempo fa i pappagalli erano bianchi come la neve.
Ma un giorno il pappagallo Felix decise che non voleva essere bianco perché non si distingueva dagli altri. Volle allora essere colorato e si recò a cercare dei colori. Andò da un imbianchino, ma lui aveva solo vernice bianca; poi volò dal mago ranocchio, che, per sbarazzarsi dei suoi ranocchi, li faceva trasformare come desideravano i visitatori; il pappagallo Felix allora gli chiese di far diventare i ranocchi un manto colorato di piume. Il problema fu che quando indossò il manto artificiale sentì che non era soffice come le sue piume ma molto mucoso. Il pappagallo alla fine era dispiaciuto; ma incontrò la sua amica luna che gli diede una lettera dicendogli che l´ aveva scritta la stessa mattina per lui perché sapeva che stava cercando i colori per il suo manto , e poi tacque. Nella lettera c´era scritto :

Vai subito dal cartografo

Da quel momento il pappagallo svolazzò dentro la fabbrica delle cartine geografiche e trovò un pittore con tanti colori a disposizione; Felix allora chiese al pittore se poteva essere dipinto di: rosso , giallo, verde blu e arancione. Dopo essere stato accontentato, andò a chiamare tutti i pappagalli per essere dipinti. Il procedimento venne scritto su tutti i giornali, si sparse a voce per tutta la città di Pappagallopoli (La città dei pappagalli). Per questo ai nostri giorni i pappagalli hanno le piume variopinte .

di Giulia Abbratozzato

fonte: iccalcinate.it

pappagalli_2

Similar posts
  • Sulla via del Calvario Sulla via del Calvario . Quando impervi sentieri mi impediscono il cammino, e mi fanno indietreggiare. Quando gli strali pungenti dell’incomprensione umana trapassano il mio cuore. Quando il peso della croce si fa insostenibile, e cado, soltanto allora sono sicura di seguirti, mio Signore. . Caterina Siclari   Poesia tratta da: poesieracconti.it   [...]
  • Perchè in autunno le foglie cambiano ... Arriva l’autunno e, si sa, le foglie si tingono di giallo, rosso e arancione. Ma cos’è che regola questo fenomeno? A spiegarcelo ancora una volta (se le lezioni di scuola fossero ormai un ricordo lontano) oggi è Mark Fischetti in un video su Scientific American, che comincia ricordando come la principale responsabile del cambio di colore delle foglie è [...]
  • Il tulipano, un fiore che rappresenta... Tulipa è il nome di un genere delle Liliaceae originario della Turchia e suo simbolo nazionale floreale, e che noi conosciamo con il nome di tulipani. Il Tulipa fu portato per la prima volta in Europa nel 1554 dal fiammingo Ogier Ghislain de Busbecq, ambasciatore di re Ferdinando I alla corte di Solimano il Magnifico, che ne [...]
  • Il mite agnello In questo post desidero inserire la figura che fa da contraltare all’immagine dell’aquila: l’agnello Per la sua innocenza, semplicità e pazienza l’agnello è divenuto immagine dell’uomo pio. Simbolo di rinnovamento, nei riti antichi, si prestava particolarmente come animale sacrificale. Nella Bibbia l’agnello è entrato nella simbologia del rapporto con Dio, per la docilità e la debolezza [...]
  • Un esempio di libertà Come primo “lavoro” posto l’immagine di un volatile che gode della libertà del cielo e che simboleggia potere, libertà, comprensione e interesse spirituale. Ad esso è affidato il compito di fare da tramite tra il Creatore e gli esseri umani, confinati nella realtà terrena. Anche per questo motivo incarna la paura che ci coglie di [...]