Gutta cavat lapidem (La goccia scava la pietra)
Arcadia, un punto di riferimento nell’antica mitologia greca

Arcadia, un punto di riferimento nell’antica mitologia greca

Arcadia è una moderna provincia greca, vista però nel corso della storia della letteratura come un mondo idilliaco.
Si presenta infatti come una regione montuosa, inabitata per via della sua topografia: prevalentemente occupata da pastori, ha assunto nella poesia e nella mitologia i connotati di sogno idilliaco, in cui non era necessario lavorare la terra per sostenersi, perché la natura provvedeva già a donare all’uomo il necessario per vivere. Ha una diversa connotazione dal concetto di utopia. (1)

Thomas Eakins – Arcadia – Metropolitan Museum of Art – Wikipedia, pubblico dominio

Secondo la mitologia greca, l’Arcadia del Peloponneso era un possedimento di Pan, la deserta e vergine casa del dio della foresta e la sua corte di driadi, ninfe e spiriti della natura.
Viene spesso identificata come una sorta di paradiso terrestre, abitato però solamente da entità sovrannaturali , non un luogo in cui le anime si rifugiassero dopo la morte.

L’Arcadia è rimasta un soggetto artistico sin dall’antichità, sia nelle arti visuali, sia in letteratura.
Le immagini di bellissime ninfe che giocano e corrono in una rigogliosa foresta sono state frequenti fonti di ispirazione per pittori e scultori.

Nicolas Poussin – Pastori dell’Arcadia (1640 circa) – Museo del Louvre – Wikipedia, pubblico dominio

La stessa mitologia greca è fonte di ispirazione per il poeta romano Virgilio nello scrivere le sue Bucoliche, una serie di poemi la cui ambientazione è molto simile a quella dell’Arcadia. Il risultato poi dell’influenza virgiliana nella letteratura medioevale, come ad esempio lo è nella Divina Commedia, l’Arcadia è diventato il simbolo della semplicità dello stile di vita dei pastori, del loro attaccamento alla Natura.

Stralcio testo tratto dalla pagina: etinarcadiaegosum.com sulla quale vi suggerisco di continuare la lettura…

(1) Da tenere presente che, diversamente da come può sembrare in superficie, il termine “utopia“, coniato da Tommaso Moro, non ha la stessa connotazione del termine Arcadia: non riprende una società ed una Natura idealizzata dall’uomo secondo le sue esigenze; l’Arcadia rappresenta il risultato spontaneo della vita vissuta naturalmente, lontano dalla corruzione della civiltà. (stralcio da: ufoforum.it)

.