Gutta cavat lapidem (La goccia scava la pietra)

Sant’Agostino e l’angelo

Un amico, dopo aver guardato un filmato con delle immagini dell’universo, ha sottolineato il legame fra l’infinitamente grande e l’infinitamente piccolo, chiedendosi:
– E’ possibile che chi ha creato tutto ciò si occupi e preoccupi di noi?
Nella mente mi risuonò una frase: 
– Egli è l’UNO ed Il Tutto

E mi sono ricordato di un racconto, inerente S. Agostino, che mi ha sempre fatto riflettere.

Trinita_Agostino_Angelo

Visione della Trinità di S. Agostino – Benvenuto Tisi da Garofalo, 1533 Londra, National Gallery

Si racconta che sant’Agostino camminando sulla spiaggia tra Civitavecchia e Tarquinia, immerso in profondi pensieri perché stava componendo un suo famoso trattato sulla trinità, ebbe la visione di un fanciullo, che con una conchiglia attingeva acqua dal mare e la trasportava in una piccola buca, scavata nella sabbia.

– Che fai bimbo? – domandò sant’Agostino.
– Voglio svuotare il mare e metterlo in questa buca, – rispose il bambino.
– Ma non vedi che è impossibile? Il mare è così grande e la buca così piccola!
– Vescovo Agostino, e come potrai tu, piccola creatura della terra, con la tua limitata intelligenza comprendere un mistero così alto, come quello della SS. Trinità?

Detto ciò, il piccolo scomparve. 
Era un angelo del cielo.

.

linea2_b

.

Postando quanto sopra sulla mia pagina di Facebook, ho avuto la gradita sorpresa di trovare una simpatica poesia postata da  Sandro Boccia


SANT’AGOSTINO

Scervellannose de capì li misteri der creato,
 Agostino passeggiava lungo la riva der mare
 quanno una scenetta un po’ tipica je appare;
 doppo avè fatto una buchetta ne la rena, tutto beato,
 un pischello, co’ una conchija, annava su e giù
 pe’ riempilla, goccia a goccia, d’acqua mare blù.
 Er teologo, che diventò poi santo, incuriosito
 je domannò che faceva e quanno er ragazzetto
 jelo disse lui j’arispose: “Nun esse scimunito!
 Come pòi fà a mette tutto er mare dentr’un buchetto?”
 Er pischello se tramutò allora in un Angiolo celeste:
 “E tu come pòi pretenne” je disse “che nelle piccole teste
 dell’ommini ce possa entrà tutto er sapere divino, suvvia?”
 Lo lasciò in tar modo stupefatto, sballottò l’ali e volò via!

.

.
 

vedi anche: 

Similar posts
  • Virgilio scrisse sulla venuta di Gesù... Durante le ricerche per la pagina dedicata a Dike (Astrea) la dea della giustizia, mi sono imbattuto in un passo di Virgilio tratto dalla quarta ecloga delle Bucoliche annunciante la venuta di un Bambino che rigenererà il mondo (vv. 5.7). magnus ab integro saeclorum nascitur ordo. Iam redit et Virgo, redeunt Saturnia regna; iam nova progenies caelo demittitur [...]
  • Buchi neri e reincarnazione Il grande vantaggio dell’entrare in contatto col vostro sé interiore tramite la meditazione, è che ottenete accesso ad informazioni che sarebbero altrimenti del tutto impossibili da acquisire con la vostra mente conscia o sé esteriore. Il vostro sé esteriore è focalizzato sui cinque sensi fisici, che forniscono informazioni attingendo all’ambiente fisico circostante di terza densità. [...]
  • Il mito del continente sommerso Esiste un immaginario atlante dei luoghi fantastici, divenuti veri grazie all’invenzione dei poeti, portati a vita sempiterna dal nulla: il bosco del Sogno di una notte di mezza estate di Shakespeare, con i suoi elfi e le sue fate volanti, i luoghi prodigiosi incontrati da Ulisse nel suo lungo viaggio di ritorno, dall’isola dei Lotofagi [...]
  • Se fosse notte . SE FOSSE NOTTE Se fosse notte saprei cosa dirti perchè le parole di giorno abbagliano a differenza di quelle della notte che accarezzano: per questa ragione, se fosse notte, saprei cosa dirti amore mio! Risposta dell’amata: e io saprei ascoltare attonita anche i tuoi silenzi! . Sandro Boccia.   . Articoli [...]
  • Caravaggio fu ucciso – Un ̶... Leggo sul sito della gazzettadelsud.it, un articolo di Silvia Lambertucci che riporto per lasciarne traccia… . Caravaggio? Fu ucciso Un “omicidio di Stato” che venne occultato. Una serie di documenti scoperti nell’Archivio Vaticano sembra contraddire le fonti ufficiali . Dannato e maledetto fino alla fine, il grande Caravaggio. Tanto da finire vittima di una congiura, anzi di un “omicidio [...]