Gutta cavat lapidem (La goccia scava la pietra)

Articoli con tag Dante

La nascita della letteratura italiana

Ricevo via email e segnalo l’interessante post di  G.M.S.  che ci parla degli inizi della nostra letteratura. fonte La letteratura italiana nasce e si sviluppa nel corso del XIII sec. Essa nasce dotta e in un periodo in cui nuovi strati di intellettuali emergono dalla rivoluzione socioeconomica legata all’affermarsi dei Comuni (specie nell’Italia centrosettentrionale), che si […]

La tragedia del conte Ugolino

di Sandro Boccia   LA TRAGEDIA DEL CONTE UGOLINO . Ugolino della Gherardesca, conte di Donoratico, non era certamente un modello di lealtà: nell’intricate vicende della sua patria, con resoconti, risultò che il nobile pisano cambiò spesso partito o alleato velocemente. Da principio era stato ghibellino, poi s’era accostato alla famiglia Visconti ch’era ghelfa: s’era […]

Uomini della Firenze del tempo di Dan...

Dino Compagni, cronista di parte bianca e ammiratore di Giano della Bella, ci ha lasciato nella sua cronaca un racconto vivo e appassionato delle vicende di Firenze dal 1280 al 1311. La sua, più che una cronaca, è un diario di chi ha partecipato di persona alle azioni che narra e, nel riandare col pensiero […]

La quarta dimensione

Gli uomini, da sempre, nella loro concezione abituale di SPAZIO, per delimitare un corpo qualsiasi o una porzione di esso, hanno utilizzato TRE DIMENSIONI:  a) ALTEZZA;  b) LARGHEZZA;  c) LUNGHEZZA. Al contrario, pochissimi uomini, tutti i GRANDI INIZIATI della TRADIZIONE (Occidentale ed Orientale), conoscevano una quarta dimensione: L’IPER-SPAZIO ( = L’IPERURANIO di Platone).  Se non […]

Thule “al di là del mondo conos...

Thule “al di là del mondo conosciuto”

Tramite l’esploratore greco Pitea (Pytheas) veniamo a conoscenza di un luogo mitico: Thule. Nei suoi resoconti si parla di una terra di fuoco e ghiaccio nella quale il sole non tramonta mai, a circa sei giorni di navigazione dall’attuale Regno Unito. Nelle antiche mappe questa terra è mostrata solitamente come un’isola a nord o nord-ovest dell’Inghilterra, […]

Dante ed i Templari – Sarà una ...

Dante ed i Templari – Sarà una leggenda o una verità celata?

Nel 1318, Dante termina la Divina Commedia, nella quale allude ripetutamente ai Templari, al loro martirio e alla loro resurrezione. Ad esempio, nel Paradiso (canto XXX), Beatrice, nell’empireo, è contornata e protetta dal “convento de le bianche stole”, che non sono altro che i cavalieri del Tempio, riconoscibili per i loro favolosi mantelli bianchi contraddistinti […]

Dante perde la paternità: la lingua ...

Dante perde la paternità:  la lingua italiana è nata in Sicilia

articolo di Noemi Ghetti pubblicato in: babylonpost.globalist.it Una nuova conferma delle origini eterodosse dell’italiano mette in crisi secoli di monopolio letterario e culturale: i poeti siciliani diffusi in Lombardia prima che in Toscana Il ritrovamento di alcune poesie della scuola siciliana in una biblioteca lombarda da parte del ricercatore Giuseppe Mascherpa riporta in primo piano il dibattito […]

Come faceva Dante a conoscere la cost...

Come faceva Dante a conoscere la costellazione della Croce del Sud?

(Articolo del Professor Francesco Lamendola) Qualsiasi studente di Dante sa che, nella prima parte del primo canto del «Purgatorio», egli sembra descrivere la costellazione della Croce del Sud, nelle due famose terzine (versi 22-27): «I’ mi volsi a man destra e puosi mente a l’altro polo, e vidi quattro stelle non viste mai fuor ch’a la prima […]