Gutta cavat lapidem (La goccia scava la pietra)
Deifobo, un insigne guerriero troiano.

Deifobo, un insigne guerriero troiano.

Peter Paul Rubens – Achille uccide Ettore, con Atena nelle vesti di Deifobo sopra di loro – Wikipedia, pubblico dominio.

Deifobo nell’Iliade è fratello di Ettore e, dopo questi, il più insigne guerriero troiano.
Dopo la morte di Paride il re Priamo indice una contesa fra i figli superstiti per la mano di Elena che viene vinta da Deifobo.

Nel sesto libro dell’Eneide Enea incontra l’ombra di Deifobo nel preinferno, fra le anime dei guerrieri morti combattendo. Il troiano, che appare orribilmente mutilato, racconta di essere stato privato delle armi, mentre dormiva, da Elena che aveva poi condotto presso il suo letto, durante la notte della caduta di Troia, Menelao ed Odisseo perché lo uccidessero e facessero scempio del suo corpo.

Johann Heinrich Wilhelm Tischbein – Menelao si riconcilia con Elena dopo la morte di Deifobo – Wikipedia, pubblico dominio.

Deifobo si congeda augurando ad Enea una grande gloria che è la simbolica designazione, da parte di uno dei campioni troiani, di quest’ultimo come continuatore della grandezza iliaca.

.

Testo tratto da sunelweb.net e concesso sotto Licenza Creative Commons Attribuzione – Condividi allo stesso modo 3.0 Unported Licenza Creative Commons

.