Gutta cavat lapidem (La goccia scava la pietra)
Seth, dio della pioggia e del cattivo tempo

Seth, dio della pioggia e del cattivo tempo

Image by Clker-Free-Vector-Images from Pixabay

Seth (anche Sutekh, Setesh o Set) era il dio della pioggia e del cattivo tempo nella mitologia egizia, secondo la teogonia menphita sviluppata nel periodo tardo.
Veniva, di norma, raffigurato come un uomo con testa di animale, talvolta identificato con lo sciacallo, più generalmente indicato semplicemente come “animale di Seth”; nelle raffigurazioni più antiche è invece raffigurato come animale.

Figlio di Geb, la terra (principio maschile) e Nut, il cielo (principio femminile), fratello di Osiride, Iside e Nefti (di cui era anche lo sposo), per gelosia organizzò una congiura mortale nei confronti del fratello Osiride che sarà poi vendicato dal figlio di quest’ultimo, Horus.

In origine Seth era una delle maggiori divinità dell’Alto Egitto del Periodo Predinastico, con la funzione di benigna divinità dei morti. La sua importanza diminuì quando i re dell’Alto Egitto unificarono le Due Terre ed imposero il loro dio, Horus, come divinità principale.
Comunque per tutto il Regno Antico Seth mantenne una certa importanza e sul finire della II dinastia sostituì il rivale nella titolatura reale (Peribsen), oppure si affiancò ad Horus (Khasekhemwy).

Durante il periodo hyksos Seth venne prescelto quale Dio dinastico ed associato alla divinità hurrita della tempesta Teshup.

Illustrazione da un papiro raffigurante Seth che uccide Apopi trafiggendolo con una lancia. Il mostro è visto nell’atto di insidiare la barca solare su cui è assiso Ra. Museo egizio del Cairo. – Wikipedia, pubblico dominio.

Durante la XIX dinastia il nome di Seth tornò a comparire nelle titolature reali come nomen (Seti I e Seti II). In questo periodo veniva raffigurato a prua dell’imbarcazione notturna di Ra, impegnata nella cattura del mostro serpente.

Seth è stata la maggiore divinità degli Hyksos, come pure il protettore dei sovrani condottieri Ramessidi, divenendo infine la divinità dei paesi stranieri e quindi un dio ostile.
Seth era il Signore del deserto, adorato dai carovanieri che si spostavano tra un’oasi e l’altra.
Seth era una divinità a tutti gli effetti, di pari potere rispetto agli altri e che meritava adorazione per la sua possanza. Assolveva, inoltre, anche compiti fondamentali: è il dio della guerra e della forza bruta, che insegna ad asservire nella lotta violenta per vincere in battaglia e trovare l’onore.

Seth era anche detto l’Ombita dalla città di Ombos sede originaria del suo culto…

.

Stralcio testo tratto dalla pagina: isolafelice.forumcommunity.net sulla quale vi suggerisco di continuare la lettura…

.

.