Divinità, figlie di Zeus e di Eurinome, o di Zeus e di Era, chiamate dagli antichi romani Grazie, poiché riferite a tre personificazioni della bellezza armoniosa e della grazia femminile:

Eufrosine (“la Gioia”),
Aglae (“lo Splendore”),
Talìa (“la Floridezza”).

Esse accompagnavano volentieri Atena, dea dei lavori femminili e dell’attività intellettuale. Proprio loro, infatti, hanno tessuto con le loro mani la veste di Armonia. Seguivano anche Afrodite ed Eros, oltre che Dioniso. Erano compagne delle Muse, con le quali formavano talvolta dei cori, e presiedevano ai banchetti e a tutte le riunioni esprimenti letizia, giocondità, festa, armonia piacevole. Si rappresentano generalmente come tre giovani, vestite nel periodo più antico, poi, in relazione al culto di Afrodite, nude allacciate con grazia, incoronate di fiori. Vengono anche raffigurate nude, che si tengono per le spalle: due guardano in una direzione, quella di mezzo guarda nella direzione opposta.
Gli ateniesi veneravano due sole Cariti, Auxo (“aumento”) ed Egemona (“potere”).
A Sparta ne erano conosciute solo due: Cleta e Faenna.

Esiodo parla di una grazia chiamata Aglaia (“la lucente”) a volte considerata sposa di Efesto al posto di Afrodite.
Omero, nell’Iliade, narra le vicende di una Grazia chiamata Pasitea. Era, per far sì che gli dèi potessero aiutare i Greci, volle far addormentare Zeus, e per raggiungere il suo scopo chiese aiuto a Ipno (“il sonno”) dandogli in sposa Pasitea per ripagarlo.

Il loro culto era antichissimo presso i Greci, a Orcomeno, ad Atene, a Sparta. In loro onore si celebravano in tutta la Grecia le feste Carisie, con danze notturne, ricompensando con una focaccia chi vegliava più a lungo…

Stralcio testo tratto dalla pagina: unmondoaccanto.blogfree.net sulla quale vi suggerisco di continuare la lettura…

 

Qui di seguito inserisco alcune immagini di opere d’arte che le rappresentano:.

(cliccare sulle immagini per ingrandirle)

Peter Paul Rubens – Le tre Grazie – Wikipedia, pubblico dominio

Raffaello – Le tre Grazie – Wikipedia, pubblico dominio

La Primavera di Botticelli (dettaglio: Le tre Grazie) – Wikipedia, pubblico dominio

Antonio Canova, Le Grazie (1814-1817), Victoria and Albert Museum, Londra – Wikipedia – Autore foto: Art Gallery ErgsArt – This file is made available under the Creative Commons CC0 1.0

Lucas Cranach – Tre Grazie, 1535, Nelson-Atkins Museum of Art, Kansas City – Wikipedia, pubblico dominio

Le tre grazie – Sir Peter Paul Rubens – Wikipedia, pubblico dominio