Gutta cavat lapidem (La goccia scava la pietra)
Le ninfe Oceanine

Le ninfe Oceanine

Oceano, secondo Esiodo, sarebbe figlio di Urano e di Gea e avrebbe sposato la sorella Teti, formando la più antica coppia di Titani da cui trassero origine tutte le acque del mondo, le divinità e le ninfe dei fiumi, dei laghi e dei mari, comprese le tremila Oceanine.

Oceano (Roma, Fontana di Trevi) – Wikipedia, pubblico dominio

Le Oceanine, erano tantissime, secondo Esiodo tremila, ma nella Teogonia ne cita quarantuno. Ne ricordiamo alcune:

  • Asia, che aveva sposato il titano Giapeto dandogli come figli Atlante, Prometeo, Epimeteo e Menezio, secondo un’altra versione sposa di Giapeto e madre dei quattro titani fu un’altra oceanina Climene, che invece per alcuni sposò Elio dal quale ebbe Fetonte e le Eliadi; altra sposa di Elio sarebbe stata l’oceanina Perseide.

    Heinrich Friedrich Füger – Prometeo ruba il fuoco – Wikipedia, pubblico dominio
  • Calipso, amabile, che secondo Omero era invece figlia di Atlante e trattenne Ulisse per sette anni sulla sua isola.
  • Calliroe, che in greco significa “bella acqua che scorre”, si innamorò di Crisaore il gigante armato di spada d’oro che insieme al cavallo Pegaso, uscì dalla testa di Medusa quando Perseo la decapitò, da questa unione nacque Gerione, mostro dalle tre teste, tre corpi e sei braccia.
  • Elettra, “lo zampillare dell’acqua”, sposa di Tautamante che generò Iris (l’arcobaleno) e le tre Arpie.
  • Eurinome, colei che secondo una versione fu la terza moglie di Zeus da cui ebbe le Càriti (le Grazie) contrapposta alla versione che vuole le Cariti figlie di Zeus ed Hera. Insieme a Teti allevò il dio Hefesto.

    Peter Paul Rubens – Le tre Grazie – Wikipedia, pubblico dominio
  • Idua, sposò il re Aete e procreò Medea e Calciope.
  • Stige, la più illustre delle oceanine, è l’unica che presiede ad un fiume lo Stige infernale, sposò il titano Pallante dal quale ebbe come figli Nike (la vittoria), Zelo, Bia (la violenza), Cratos (la forza).

    Incisione di Philips Galle – La ninfa fluviale Stige, seduta su un blocco di pietra. – Wikipedia, pubblico dominio
Le altre più note erano:
Acaste, Admete, Anfiro, Cercei, Clitia, Criseide, Dione, Eudone, Europa, Galaxaure, Ianira, Iante, Ippo, Melobosi, Menesto, Meti, Ociroe, Positoe, Peito, Petrea, Pleaxure, Pluto, Polidore, Primno, Rodeia, Telesto, Toe, Tyche, Urania, Xante, Zeuxo.
.
Stralcio testo tratto dalla pagina: mitologiagreca.blogspot sulla quale vi suggerisco di continuare la lettura…